Oggi, 16 Giugno 2017,  in comune a Latina abbiamo presentato l'associazione LatinAutismo tra tante associazioni che operano nel sociale, abbiamo incontrato il sindaco Damiano Coletta e gli assessori delle politiche sociali Patrizia Ciccarelli e alle politiche giovanili Cristina Leggio e il direttore della coop OSA Diego Rubbi e la Coordinatrice Integrazione Scolastica Immacolata Di Giovannantonio, tutti felici di conoscerci e disponibili a collaborare. Per la prima volta a Latina nasce un gruppo di genitori di soggetti autistici pronto a confrontarsi con le istituzioni per migliorare la qualità dei servizi offerti. Chiediamo a tutti i genitori di essere presenti alla prossima riunione di giugno 2017, adesso si fa sul serio!!

 

Articolo sull'evento disponibile al seguente link: http://www.latinatoday.it/politica/open-day-servizi-sociali-comune-latina-16-giugno-2017.html

Accedi per commentare
Discuti questo articolo nei forum (3 risposte).
0
0
0
s2sdefault

Autismo e strategie scolastiche 

In questa breve guida scoprirai:

  1. Cosa si intende per disturbi dello spettro autistico.
  2. Come favorire la comunicazione.
  3. Come favorire l’interazione sociale.
  4. Con quali tecniche puoi gestire le problematiche comportamentali.
  5. In che modo puoi facilitare l’apprendimento del bambino.
Accedi per commentare
0
0
0
s2sdefault

La risonanza magnetica funzionale permette di individuare bambini ad alto rischio di sviluppare autismo già nei primi mesi di vita, molto prima cioè che insorgano i sintomi di questa condizione. È il risultato di uno studio che, se validato su campione ampio, potrebbe cambiare le prospettive di diagnosi e di cura di questo disturbo neuropsichiatrico.

Una scansione di risonanza magnetica funzionale, che permette di osservare le aree attive nel cervello, può individuare già a sei mesi di età i soggetti ad alto rischio di sviluppare autismo. È il risultato di uno studio pubblicato su “Science Translational Medicine” da Diana Bianchi del Eunice Kennedy Shriver National Institute of Child Health and Human Development (NICHD) e colleghi che apre una prospettiva diagnostica nuova, considerato che attualmente non esiste modo di evidenziare i segni del disturbo prima che insorgano i primi sintomi verso il secondo anno di età.

“Alcuni studi hanno mostrato che le anomalie neuroanatomiche tipiche dell'autismo si strutturano prima che emergano i sintomi”, ha spiegato Bianchi. “Se i futuri studi confermeranno i nostri risultati, la rilevazione strumentale di queste differenze permetterà ai medici di diagnosticare e trattare l'autismo molto più precocemente rispetto a quello che è possibile fare ora”.

Nello studio, Bianchi e colleghi si sono concentrati in particolare sulle connessioni tra le regioni cerebrali più direttamente colpite dai disturbi dello spettro autistico, cioè quelle che sovraintendono al linguaggio e alle relazioni sociali, effettuando scansioni di risonanza magnetica funzionale su 59 neonati di 6 mesi di età mentre dormivano. I piccoli erano considerati ad alto rischio di autismo perché avevano tutti un fratello o una sorella più grande autistico. Di essi, 11 hanno poi ricevuto la diagnosi di autismo all'età di due anni.

Gli autori hanno poi usato una tecnologia di apprendimento automatico in grado di imparare autonomamente a osservare le differenze nelle immagini di scansioni cerebrali dei soggetti autistici rispetto a un altro gruppo di soggetti non autistici per prevedere le future diagnosi. Il metodo ha individuato correttamente 9 degli 11 bambini con autismo nello studio di Bianchi, dimostrando così una sensibilità dell'82 per cento, e identificato correttamente tutti quelli che non hanno successivamente sviluppato il disturbo. In una seconda analisi condotta su altri casi, la sensibilità del test è risultata del 93 per cento.

Complessivamente, sono state individuate 974 anomalie nelle connessioni neurali associate ai comportamenti autistici. Si aspetta ora che i risultati siano ripetuti e validati su campioni molto più ampi, prima che la metodica possa entrare nella pratica clinica.

“Anche se si tratta indubbiamente di risultati preliminari, lo studio suggerisce che in futuro il neuroimaging potrebbe essere utile per diagnosticare l'autismo o aiutare il personale sanitario a valutare il rischio dei bambini di sviluppare il disturbo”, ha concluso Joshua Gordon, dei National Institute of Mental Health (NIMH) coautore dello studio.

Riferimento: Le Scienze - Mente&Cervello

Accedi per commentare
0
0
0
s2sdefault

Accedi per commentare
0
0
0
s2sdefault

Se tuo figlio/a mostra alcune delle seguenti caratteristiche:

non parla;

non si gira se lo chiami;

non gioca;

tende ad isolarsi;

è ipersensibile ai rumori;

fa gesti ripetitivi;

piange o ride senza motivo apparente;

e’ necessario andare dal proprio pediatra  e richiedere impegnativa per VISITA NEUROPSICHIATRICA INFANTILE

 

Con l’impegnativa potete prenotare la visita presso:

  • ASL LATINA Tutela salute mentale e della riabilitazione in età evolutiva
    • Piazzale Carturan, 7 Latina tel.  0773 6553035 solo Lunedì e Mercoledì dalle ore 12 al 14
  • CENTRO DI PSICHIATRIA INFANTILE ASL PRIVERNO 0773 910046
  • OSPEDALE PEDIATRICO BAMBIN GESU’ ROMA San Paolo
    • Neuropsichiatria infantile 0668592734
    • Centro Prenotazioni 0668181
    • Prenotazioni solo per dipendenti Ministero della Difesa tel 0668596000 (dalle ore 8 alle 15 dal lun al ven).

Consigliamo di prenotare con largo anticipo perché ci vogliono dal 2 ai 9 mesi di attesa per una prima visita neuropsichiatria. In tale occasione prenderanno tutte le informazioni del bambino e della famiglia e poi vi daranno appuntamento per sottoporre il bambino/a a test logopedici, psicomotori e psicologici che dureranno 2/3 gg.

Quando il neuropsichiatria certifica la diagnosi di disturbo generalizzato dello sviluppo o disturbo dello spettro autistico o autismo infantile potete:

  1. richiedere la riabilitazione nei seguenti centri convenzionati Asl:

Centro ERRE-D (metodo ABA) Via dei Piceni, 45/55 Latina 0773610978

PROGETTO AMICO Via Ezio Latina 0773 474613

CENTRO DI PSICHIATRIA INFANTILE ASL PRIVERNO 0773 910046

  • Oppure centri e associazioni privati:

Studio Associato Logopedisti.org ref. Dott. Vuolo (Neuropsicomotricità e logopedia) ABA-Vb ESDM Tel 0773 605512 - 338 9904420

Associazione Frammenti a Priverno e Latina tel. 3296192273

Centro Calimero (Neuropsicomotricità) Latina tel.3889558393

Associazione Piccoli Giganti (Neuropsicomotricità) Via Quasimodo 38 Borgo S.Michele Latina tel.3883783252

Studio Associato Parliamone (Psicologia e Logopedia) ABA-Vb ESDM Nettuno (RM) Tel 338 9904420

Breccia nel Muro Onlus (metodo ABA) Roma tel.0695948586/7

Istituto Walden (metodo ABA) Roma tel.066873751

  1. richiedere presso INPS di Latina in via C. Battisti o caf o patronato:
  • accertamento invalidità civile legge 104/92
  • indennità di accompagnamento (Euro 512 al mese)

Dalla richiesta all’INPS passano almeno 40 giorni prima che la commissione medica fissa un appuntamento per visitare il bambino/a. In tale occasione porterete tutta la documentazione medica dell’Asl o di un ospedale del servizio sanitario nazionale (non considerano certificati di dottori privati). Dopo la visita passano altri 30 giorni per ricevere per posta a casa il verbale che attesta la disabilità, con il quale potete richiedere.

  • l’insegnante di sostegno e assistente AEC a scuola per il massimo delle ore
  • permessi e licenze sul lavoro
  • tesserino per il parcheggio per disabili
  • esenzione permanente bollo auto
  • agevolazioni fiscali iva al 4% per acquisto auto e ausili informatici
Accedi per commentare
0
0
0
s2sdefault

  ... il nostro logo!!

Accedi per commentare
Discuti questo articolo nei forum (1 risposte).
0
0
0
s2sdefault